Il massaggiatore sportivo: come poter esercitare questa professione

Il massaggiatore sportivo è una figura professionale che si occupa di sfruttare tecniche di massaggio per la riabilitazione sportiva, in seguito ad infortuni da parte degli atleti. Ma non solo. Il professionista di questo settore esegue il massaggio anche per migliorare la performance atletica dello sportivo, garantendo quindi a quest’ultimo dei benefici a livello muscolare, cardiaco e anche a livello emotivo, perché grazie alle tecniche che impiega è in grado di fare ridurre lo stress e lo stato d’ansia.

Attraverso le abilità manuali infatti il professionista può influire positivamente sull’organismo dell’atleta, così anche da produrre una migliore prestazione muscolare durante la gara.

Per diventare massaggiatore sportivo è necessario ricevere una formazione professionale specifica, attraverso un corso per massaggiatore sportivo. Vediamo quindi quali sono i passi da compiere per ottenere la qualifica.

Come diventare massaggiatore sportivo

Per diventare massaggiatore sportivo bisogna frequentare dei corsi specifici presso scuole abilitate che rilasciano titoli validi a livello nazionale. Perciò è importante essere formati da insegnanti esperti del settore, così da ricevere sia una preparazione teorica completa, ma anche per poter svolgere esercitazioni pratiche sotto la guida di professionisti.

Per ottenere il diploma di massaggiatore sportivo si devono conoscere tutte le tecniche di manipolazione per:

  • migliorare le prestazioni atletiche dello sportivo;
  • prevenire eventuali infortuni;
  • effettuare manovre per rilassamento pre-partita o post gara;
  • riabilitare dopo un infortunio.

Il ruolo del massaggiatore sportivo

Chi svolge questa professione quindi si occupa di migliorare le prestazioni dell’atleta e di riabilitare nonché prevenire gli infortuni in gara. Il massaggiatore sportivo inoltre possiede competenze tali da effettuare un’analisi dello sportivo per studiare e applicare i migliori trattamenti personalizzati, al fine di garantirgli un beneficio efficace.

A livello normativo la qualifica di massaggiatore sportivo deve fare riferimento alla Legge n°4 del 14/01/2013: all’art. n°7, nello specifico, si fa menzione del fatto che questa professione possiede un inquadramento legislativo similare a quello di altre professioni non regolamentate dall’albo professionale.
Perciò dopo avere ottenuto il diploma di massaggiatore sportivo, il professionista non deve conseguire ulteriori abilitazioni, né quindi iscriversi a un albo professionale.

Lavorare come massaggiatore sportivo

Il professionista di questo campo trova impiego presso centri sportivi, centri massaggi, associazioni sportive dilettantistiche, associazioni affiliate al CONI o come libero professionista.

Ottenuto il diploma di massaggiatore sportivo, il professionista potrà esercitare la sua professione, grazie alle abilità e alle competenze che ha acquisito tramite un corso di massaggiatore sportivo.

By format offre la possibilità di conseguire il diploma di massaggiatore sportivo grazie al suo corso di 3 mesi rivolto a tutti coloro che desiderano acquisire competenze per affermarsi in ambito sportivo. Quindi può accedervi sia chi ha terminato gli studi e desidera lavorare in questo settore, sia chi già lavora nell’ambito sportivo e vuole specializzarsi apprendendo nuove abilità.

Il percorso formativo proposto dal Centro si basa su una solida preparazione a livello teorico, a cui seguono molte ore di pratica, attraverso le quali l’allievo apprende le corrette tecniche sui vari distretti corporei.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il corso per massaggiatore sportivo di By Format.

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Il corso di By Format per diventare massaggiatore sportivo

Il corso per massaggiatore sportivo proposto da By Format è articolato in 5 moduli, ognuno dei quali affronta argomenti specifici:

  • Modulo 1: istologia, nozioni generali sulla cellula e sui tessuti muscolare, scheletrico e nervoso;
  • Modulo 2: sistemi e apparati, le articolazioni e le loro differenze, il sistema muscolo-scheletrico, cenni sull’apparato cardio-circolatorio, respiratorio e nervoso, cenni sul sistema linfatico, nozioni sui traumi dell’apparato locomotore e patologie articolari e muscolari;
  • Modulo 3: introduzione alla pratica, la figura del massaggiatore, gli effetti del massaggio, l’azione diretta e indiretta del massaggio, le controindicazioni del massaggio;
  • Modulo 4: teoria e azione delle manovre del massaggio;
  • Modulo 5: esercitazioni pratiche, applicazione delle tecniche del massaggio sui vari distretti corporei e massaggio pre-gara e defaticante.
Richiedi informazioni sul corso
 
Vuoi rimanere sempre aggiornato sui corsi professionali?

Iscriviti alla nostra newsletter!

 

Nessun commento inserito

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *