Il saldatore è un operaio specializzato, addetto alle saldature delle parti che compongono un manufatto. La sua attività consiste nell’interpretare il disegno, nel leggere gli impianti elettrici, nella preparazione dei pezzi da saldare, nell’esecuzione dei vari tipi di saldatura, su materiali ferrosi e su leghe, elettriche e a gas, brasatura e saldobrasatura, nella finitura delle superfici saldate e nella manutenzione degli impianti di saldatura. Per trovare impiego all’interno di aziende meccaniche di medie o grandi dimensioni, è necessario compiere un percorso di formazione professionale attraverso uno dei corsi per saldatore qui selezionati.

Quali sono i requisiti di un saldatore?

Ecco le principali competenze che è possibile acquisire frequentando i corsi per saldatore che introducono al mondo del lavoro:

  • saper leggere e interpretare la documentazione tecnica predisposta;
  • selezionare e applicare i mezzi e i metodi più idonei per effettuare la saldatura;
  • saper pulire e preparare – con l’ausilio di utensili e di apparecchi – le superfici da saldare;
  • posizionare e fissare i pezzi;
  • eseguire la saldatura ed effettuare i trattamenti successivi (rifinitura, asportazione di eventuali sbavature, verifica della tenuta della saldatura);
  • eseguire la manutenzione e il controllo di utensili, apparecchi e impianti utilizzati;
  • registrare i dati tecnici relativi al processo lavorativo utilizzando i moduli predisposti dall’azienda.

Come è facile intuire, l’esecuzione di una saldatura è un’operazione estremamente complessa, che per questo richiede conoscenze specifiche a seconda del tipo di operazione che si deve compiere e dei materiali utilizzati.

Cosa si impara nei corsi per saldatore?

corsi per saldatoreUn saldatore competente dovrà possedere nozioni di disegno meccanico, conoscere la tecnologia dei materiali saldabili, conoscere le reazioni dei materiali alle sollecitazioni meccaniche e la loro resistenza, conoscere e applicare le tecniche di esecuzione per i vari tipi di saldatura (ad esempio, saldature su acciaio e/o lamiere in acciaio al carbonio, in acciaio inox).

Il saldatore deve inoltre saper eseguire lavori di carpenteria (quali le operazioni di limatura, molatura, tornitura e fresatura) a mano o con l’utilizzo di macchine, per passare quindi all’assemblaggio al banco delle parti che compongono il pezzo.

Il saldatore dovrà, infine, saper valutare la qualità della saldatura realizzata, registrare eventuali anomalie nel funzionamento degli utensili, eseguire operazioni per la manutenzione ordinaria delle macchine utilizzate e redigere la modulistica predisposta dall’azienda per il controllo del lavoro.

Per intraprendere questa professione, è necessario seguire uno specifico percorso formativo; ecco una selezione dei corsi per saldatore che accompagnano ogni allievo nell’acquisizione di tutte le abilità sopra illustrate.

 

Corsi per saldatore in Puglia

Corsi per saldatore online

 

Condividi questo articolo
Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone